E’ scomparso il 14 ottobre scorso a New Haven, in Connecticut, Harold Bloom,  probabilmente il più grande critico letterario anglosassone, che con i suoi scritti ha segnato un’epoca.
Era rispettato e temuto per i giudizi critici forti e diretti, per il coraggio con il quale lodava e stroncava. Per oltre sessant’anni ha insegnato a Yale discipline classiche e negli ultimi anni insegnava a casa sua perché la salute cagionevole non gli permetteva di recarsi al campus, ma non aveva mai abbandonato l’attività di docente perché l’insegnamento

“…mi sembra il compagno inseparabile della lettura e della scrittura. A ottant’anni è difficile separare l’apprendimento dall’insegnamento, la scrittura dalla lettura”. Il suo saggio di maggior peso, “Il canone occidentale”, è stato tradotto in quarantacinque lingue ed è diventato il riferimento culturale anche per “stabilire” gerarchie e valori della tradizione letteraria occidentale, alla cui base Bloom pose Dante e Shakespeare seguiti da Cervantes, Goethe, Tolstoj e tanti altri. Aveva una cultura enciclopedica; leggeva in greco ed ebraico – antico e moderno -, in latino, yddish, francese, portoghese tedesco, spagnolo e italiano. Tra i contemporanei amava alcuni autori (Philip Roth e Cormac McCarthy soprattutto), mentre detestava J.K. Rowling e Stephen King. Nel “Canone occidentale” Bloom dimostra perché i grandi scrittori sfuggono all’oblio che copre la maggior parte degli sforzi umani e spiega perché tutti hanno, o dovrebbero avere, un elenco di libri da leggere in vista del giorno in cui, fuggendo dai nemici, faranno naufragio su un’isola deserta. Tra le sue opere più significative occorre segnalare “La saggezza dei libri”, “Shakespeare”, “Il genio”, “Come si legge un libro (e perché)”; e si spera che in molti possano apprezzare e utilizzare la sua grandezza per capire meglio il legame esistente tra passato e presente per intervenire con maggiore consapevolezza nella realtà.

                                                                

Salvatore Distefano       

Menu principale

TUTTE LE NEWS

Documenti del 15 maggio

30 Mag, 2020

In allegato i documenti del 15 maggio per le varie classi che sosterranno gli esami…

60

Oggi 23 maggio #PalermoChiamaItalia in memoria dei giudici Falcone e Borsellino

23 Mag, 2020

Oggi le trasmissioni Rai saranno attraversate dal filo del ricordo dei giudici…

51

In memoria di Giovanni Falcone

22 Mag, 2020

Ventotto anni fa, il 23 maggio del 1992, Giovanni Falcone, sua moglie Francesca…

72

URP

Liceo Classico "Mario Cutelli"

Via Firenze, 202 - 95128 Catania

095 6136280

 095 8731791

ctpc040006@istruzione.it

PEC: ctpc040006@pec.istruzione.it

Cod Mecc. ctpc040006
CF 80012480879
iPA istsc_ctpc040006

C.U.F.  UF5J4Q

 

Social

 Seguici

 Twitter

Area riservata